Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.
Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner per avere più info

Scuola primaria

SCUOLA PRIMARIA

ORARIO SETTIMANALE DI 30 ORE (28 + 2 DI MENSA) IN TUTTI I PLESSI DALL' A. S. 2018/19

 

  LUNEDI'                       

 

 08.15         13.15         MENSA       14.15         16.15         8 h      

 

  MARTEDI'

 

 08.15   13.15        5 h

 

  MERCOLEDI'

 

 08.15   13.15        5 h

 

  GIOVEDI'

 

 08.15   13.15  MENSA  14.15  16.15  8 h

 

  VENERDI'

 

 08.15   12.15        4 h 

  

In tutti i plessi è attivo il servizio mensa.  

 

MONTE ORE DELLE DISCIPLINE DISTRIBUITO SULLE 28 ORE a.s. 2018/19

deliberato nel Collegio Docenti del 03/09/2018

DISCIPLINA

MINIMO

MASSIMO

ITALIANO

6

(7 per le classi 1^ e 2^)

8

MATEMATICA

6

(7 per le classi 1^ e 2^)

8

STORIA CL. 1^ -2^

1

2

 

STORIA CL. 3^-4^-5^

2

2

 

GEOGRAFIA CL. 1^ -2^

1

2

 

GEOGRAFIA CL. 3^-4^-5^

2

2

 

SCIENZE

2

2

 

INGLESE CL. 1^

1

1

 

INGLESE CL. 2^

2

2

 

INGLESE CL. 3^-4^-5^

3

3

 

ARTE

1

2

 

MUSICA

1

2

 

EDUCAZIONE FISICA

1

2

 

IRC

2

2

 

TECNOLOGIA

1

 

A progressiva estensione/trasversalità

 

   


Organizzazione degli insegnanti

L’orario settimanale di tutti i docenti è fissato in 24 ore, di cui 22 di docenza e 2 destinate alla programmazione collegiale.

In conformità con la delibera del Collegio Docenti, ad ogni classe è assegnato un docente con prevalenza  oraria/disciplinare per un numero significativo di ore. Sulla classe intervengono anche altri docenti a completamento dell’orario.

Assegnazione dei docenti alle classi e agli ambiti disciplinari

Il Dirigente Scolastico dispone l’assegnazione degli insegnanti alle classi e l’assegnazione degli ambiti disciplinari agli insegnanti, avendo cura di garantire le condizioni per la continuità didattica, nonché la migliore utilizzazione delle competenze e delle esperienze professionali.

In caso di sdoppiamento o di accorpamento di classi, per l’assegnazione alle classi o agli ambiti, qualora non emerga la disponibilità dei singoli docenti ad un accordo comune e consensuale, si applicherà il criterio dell’anzianità di servizio per stabilire la priorità di scelta.

Criteri generali per l’organizzazione oraria

Nel mese di settembre in ogni sede i docenti definiscono la distribuzione delle attività e del proprio orario di servizio su base settimanale, all’interno dell’orario di funzionamento di ogni scuola.Tale orario può variare durante l’anno scolastico per esigenze didattiche o organizzative. Nella definizione dell’orario settimanale delle lezioni è opportuno tener conto delle seguenti indicazioni: 

  • distribuire l’orario di servizio dei docenti in modo razionale per il funzionamento della scuola

  • distribuire le discipline in modo armonico nell’arco della giornata e della settimana per offrire agli alunni un carico di lavoro equilibrato ed evitare l’assegnazione di compiti a casa nei giorni di rientro pomeridiano

  • adottare soluzioni idonee al contenimento del materiale didattico per evitare un eccessivo carico delle cartelle e degli zaini

  • optare preferibilmente per unità didattiche di insegnamento/apprendimento di 2 ore ciascuna per evitare l’eccessiva alternanza dei docenti e per consentire serenità e distensione agli alunni e ai docenti nello svolgimento delle attività

  • definire prioritariamente l’orario dei docenti che operano su più sedi e concordare preventivamente l’utilizzo di spazi comuni.

Servizi

Nella maggior parte delle Scuole Primarie dell’Istituto funzionano il servizio di scuola-bus e la mensa scolastica forniti dall’Amministrazione Comunale.Il costo del trasporto e della mensa è a carico delle famiglie. 

Grandola-Menaggio-S.Siro    scuola-bus e mensa scolastica

Plesio          mensa scolastica 

Entrata/uscita degli alunni

Gli alunni della Scuola Primaria, nei cinque minuti prima delle lezioni, entrano nell’edificio scolastico dove sono assistiti dagli insegnanti. Per esigenze familiari segnalate e motivate, gli alunni possono essere autorizzati dal Dirigente Scolastico ad anticipare l’orario di entrata a scuola sotto la sorveglianza del personale ausiliario. In caso di ritardo il genitore deve accompagnare il figlio a scuola e giustificarlo.I genitori degli alunni della scuola primaria devono attendere i figli all’uscita, fuori dalle pertinenze della scuola. Il genitore o una persona adulta da lui delegata, può ritirare il figlio prima della fine delle lezioni, previa comunicazione scritta da consegnare all’insegnante e la compilazione e firma del registro predisposto tenuto dai collaboratori scolastici.I genitori interessati all’uscita autonoma del figlio (prevista solo per gli alunni di classe 3^-4^-5^) consegneranno il modello definito.Al termine delle lezioni, i docenti in servizio, coadiuvati dai collaboratori scolastici, vigileranno sull’ordinata uscita degli alunni da scuola, regolando il flusso, anche ricorrendo ad opportuni scaglionamenti per classe o per modalità di ritorno a casa.Particolare cura deve essere tenuta per controllare che siano presenti all’uscita i genitori di quegli alunni che ritornano a casa accompagnati. In caso contrario l’alunno va custodito a scuola. 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter